lunedì 18 maggio 2009

TerraMadre

Un agricoltore Russo intervistato durante "terramadre" di torino dice:
-sono venuto qui sentendomi solo a lottare in ciò in cui credo, ora vado sapendo che siamo in tanti e che ce la possiamo fare -
Il concetto ben espresso nel film-documentario è che ogni nostra azione è una parte di un enorme ingranaggio, ogni gesto d'amore, di cura, di contemplazione, nei confronti della terra riporta armonia.
Amore, pazienza e follia sono gli ingredienti fondamentali del cambiamento.
LA seconda parte del film ricorda come immagini e atmosfere i documentari di C.Nuridsany o J.Cluzaud, poche parole e inquadrature intime della natura, un elogio alla lentezza dei gesti, dei colori, dei suoni della natura.
Al cinema eravamo in 4...

2 commenti:

Stella Melgrati ha detto...

Se ho capito bene è all'Apollo fino a giovedì 21 per cui ce la si potrebbe ancora fare a vederlo.
ciao stella

Gustavo ha detto...

mercoledì 15 luglio al parco pareschi, cinema all'aperto